6 antichi manufatti che sono sopravvissuti miracolosamente fino ad oggi

  • Jul 23, 2022
6 antichi manufatti che sono sopravvissuti miracolosamente fino ad oggi

L'umanità nel corso della sua storia ha cercato non solo di preservare e aumentare le cose importanti per sé, ma anche di trasmetterle alle generazioni future. Ecco perché, senza eccezioni, tutti i reperti antichi degli archeologi sono sempre una scoperta emozionante non solo per i ricercatori stessi, ma anche per i cittadini. I manufatti più rari dei tempi antichi sono pieni di informazioni uniche, quindi stanno cercando di studiarli il più possibile e salvarli per i posteri. La tua attenzione è il "sei" di antichi manufatti unici che sono miracolosamente sopravvissuti fino ad oggi.

1. Rotolo d'argento di Jerash

Una pergamena unica con i testi di un antico stregone. Foto: Amateur.media
Una pergamena unica con i testi di un antico stregone. /Foto: diletant.media
Una pergamena unica con i testi di un antico stregone. /Foto: diletant.media

La storia della scoperta di questa reliquia è di per sé interessante, perché è stata scoperta dopo essere stata distrutta a causa di antico terremoto in casa, all'interno di un antico amuleto che si stima abbia 1.300 anni anni. Il rotolo contiene il testo di un certo incantesimo, che, presumibilmente, apparteneva a uno degli stregoni ebrei che vivevano nella città di Jerash, nel territorio dell'odierna Giordania. Il manufatto è davvero unico: non solo la pergamena è d'argento, ma anche il suo spessore, secondo Novate.ru, non è superiore a 0,1 millimetri.

instagram viewer

2. Manuale copto

Un'antica guida alla magia. /Foto: element.ru
Un'antica guida alla magia. /Foto: element.ru

Il libro di consultazione copto è un foglio datato approssimativamente tra il VII e l'VIII secolo d.C. ed è stato trovato nell'Alto Egitto, dove viveva questo popolo. La pergamena ha 20 pagine, che contengono i testi di incantesimi per una varietà di situazioni di vita, e quindi i ricercatori lo hanno chiamato il "Libro di riferimento del potere rituale". Secondo la versione ufficiale degli storici riguardo a questa fonte, era composta da rappresentanti di alcuni antichi comunità o setta proto-cristiana, e il libro stesso è una sorta di manuale sugli antichi incantesimi e rituali.

3. Idolo di Shigir

Incredibile stato di conservazione per un idolo di legno. /Foto: megalithica.ru
Incredibile stato di conservazione per un idolo di legno. /Foto: megalithica.ru

L'idolo di Shigir è definito un reperto archeologico davvero unico, e tutto perché, secondo tutte le leggi, non avrebbe dovuto essere conservato fino ad oggi. Ciò è diventato possibile grazie a due cose: in primo luogo, poiché è stato scelto il materiale per esso nella produzione legno abbastanza resistente - larice e, in secondo luogo, lo trovarono in una torbiera, che fin dall'antichità era considerata bella conservante. Secondo alcuni ricercatori, il calendario lunare è scolpito sull'idolo di Shigir e un'altra versione afferma che l'idolo è una scultura della dea della morte e della malattia Mara,

4. "Bibbia del diavolo" o Codex Gigas

Un'ottima scoperta sotto ogni punto di vista. /Foto: pinterest.com
Un'ottima scoperta sotto ogni punto di vista. /Foto: pinterest.com

Il manoscritto letteralmente grande sotto forma di libro, contenente più di trecento pagine, fu creato intorno all'inizio del XIII secolo. Contiene la conoscenza unica dell'Ordine benedettino: dalla Sacra Scrittura a una dettagliata enciclopedia della conoscenza che a quel tempo era generalmente a disposizione della civiltà umana. E il suo soprannome - "La Bibbia del diavolo" - ha ottenuto a causa del fatto che su una delle pagine era posta un'immagine a grandezza naturale di Satana. C'è una leggenda sull'origine di questo insolito manufatto del peso di 74 chilogrammi: si ritiene che il suo autore, il monaco Gigas, prima la pena di morte per peccati multipli fece un patto con il Diavolo, dopo di che riuscì a creare questo tomo unico nel suo genere notte

>>>>Idee per la vita | NOVATE.RU<<<<

5. Cintura della Vergine

Famosa reliquia cristiana. /Foto: stolica-s.su
Famosa reliquia cristiana. /Foto: stolica-s.su

La Cintura della Beata Vergine Maria è una delle reliquie più antiche e venerate tra gli aderenti al cristianesimo come unico ricordo fisico della vita terrena della Vergine. Secondo le antiche leggende sopravvissute, la Vergine Maria lo intresseva con peli di cammello, dopodiché non smise di indossarlo fino alla fine della sua morte. Dopo che la cintura fu tenuta dalle vedove di Gerusalemme, che la trasmisero di generazione in generazione, alla fine del IV secolo fu trasportata a Costantinopoli, dove la sua probabile proprietaria fu la moglie dell'imperatore bizantino Leone VI, il quale, guarito da una grave malattia, inguainò personalmente la cintura d'oro fili. E circa mille anni fa, il manufatto era diviso in tre parti

Perché hanno messo un misterioso "ombrello" sul cannone del carro armato sovietico T-62
Novate: idee per la vita 2 giorni fa
Vetro sfaccettato: chi e perché ha effettivamente inventato l'elemento principale dei piatti sovietici
Novate: idee per la vita 20 luglio

6. La Sacra Sindone

Una delle immagini più controverse della storia. /Foto: 7factov.ru
Una delle immagini più controverse della storia. /Foto: 7factov.ru

La Sindone di Torino è fonte di un enorme dibattito, e questo nonostante la maggior parte i ricercatori lo hanno riconosciuto come una vera tela, che è stata utilizzata durante il rito della sepoltura di Gesù Cristo. Inoltre, questo manufatto inestimabile ha conservato l'impronta della sagoma del corpo del figlio del Signore, nonché le tracce del suo sangue. Il lino per tutti i cristiani è diventato una vera testimonianza della sofferenza di Cristo. Tuttavia, questo non cancella un certo numero di scettici che chiedono di fornire prove inconfutabili dell'autenticità della Sindone, ma queste persone sono in minoranza.

Oltre all'argomento:
13 Reperti archeologici controversi che continuano a essere oggetto di controversia
Fonte:
https://novate.ru/blogs/250422/62813/