Perché nel medioevo ai margini dei libri venivano dipinte scene di battaglie di cavalieri con enormi lumache

  • Aug 03, 2022
Perché nel medioevo ai margini dei libri venivano dipinte scene di battaglie di cavalieri con enormi lumache

La scrittura di libri medievali è sempre stata di interesse per ricercatori e profani, perché non solo i testi, ma anche il design di vari manoscritti spesso contengono molte informazioni uniche. Tuttavia, c'erano anche tali illustrazioni, la cui origine e il cui significato sono tutt'altro che pienamente compresi ancora oggi. Stiamo parlando di immagini che sono state disegnate ai margini dei libri e spesso vi erano raffigurate scene di battaglie di cavalieri con... lumache.

È difficile immaginare un nemico più ridicolo per un cavaliere, anche nelle immagini. Foto: kommersant.ru
È difficile immaginare un nemico più ridicolo per un cavaliere, anche nelle immagini. /Foto: kommersant.ru
È difficile immaginare un nemico più ridicolo per un cavaliere, anche nelle immagini. /Foto: kommersant.ru

Gli storici hanno trovato dozzine di manoscritti medievali insoliti nel design, in cui ai margini erano poste immagini che non avevano nulla a che fare con il significato del testo. In Francia, questi esempi sono i più numerosi e i disegni al di fuori del contenuto principale erano chiamati marginalia. Avevano anche un altro nome molto più evidente: "droleri", che dal francese viene tradotto come "eccentricità". Si distinguevano per l'alto dettaglio e la saturazione delle sfumature con dimensioni relativamente ridotte.

instagram viewer

Marginalia sulla pagina del Salterio Khludov, IX secolo. / Foto: wikipedia.org
Marginalia sulla pagina del Salterio Khludov, IX secolo. / Foto: wikipedia.org

Ma i più sorprendenti tra gli emarginati medievali erano quelli che raffiguravano le battaglie di cavalieri con "mostri" sotto forma di enormi unicorni o lumache. E se la logica dell'apparizione del primo sotto forma di un terribile nemico può ancora essere spiegata in qualche modo, allora gli storici hanno lottato per decenni con l'enigma della demonizzazione delle lumache. Secondo Novate.ru, le prime scene di battaglia di questo tipo sono apparse nei libri intorno alla fine del XIII secolo.

Fatto interessante: tali illustrazioni potrebbero decorare non solo i manoscritti. È anche nota l'immagine della scena di battaglia di un cavaliere con un'ascia e una lumaca con la testa di cane, che è collocata sulla facciata della cattedrale di Saint-Jean di Lione.

Immagini popolari ai margini dei libri del medioevo classico. /Foto: factroom.ru
Immagini popolari ai margini dei libri del medioevo classico. /Foto: factroom.ru

L'immagine delle lumache in tali immagini era diversa. Ad esempio, spesso disegnavano la testa di un cane, un gatto o un cervo. In termini di dimensioni, potevano spesso superare le dimensioni dei cavalieri che combattono con loro, e talvolta viceversa: erano raffigurati come piuttosto piccoli. A volte le donne, e anche altri animali, come draghi, cani, scimmie e persino lepri, si rivelavano oppositori delle lumache ai margini.

Non solo i cavalieri con le lumache nelle immagini hanno combattuto. /Foto: hsmedia.ru
Non solo i cavalieri con le lumache nelle immagini hanno combattuto. /Foto: hsmedia.ru

Tuttavia, il più grande mistero di tali immagini, ovviamente, è la scelta di un avversario per un valoroso cavaliere. I ricercatori hanno presentato molte versioni che stanno cercando di spiegare perché un mollusco apparentemente innocuo nel guscio sembrava un mostro così terribile. Dopotutto, in una serie di marginalia e dipinti con una trama simile, il cavaliere è apparso persino come un "terribile mostro" sconfitto e chiedendo pietà a un'enorme lumaca.

Una situazione incredibile: il cavaliere ha paura della lumaca. /Foto: openculture.com
Una situazione incredibile: il cavaliere ha paura della lumaca. /Foto: openculture.com

Una delle ipotesi più comuni in merito a questo posizionamento delle lumache è l'assunzione di un alone mistico di cui queste creature erano dotate nel Medioevo. Quindi, secondo Novate.ru, se inizialmente la lumaca era associata alla prudenza e alla precauzione, in seguito ha acquisito il simbolismo della codardia. La timida lumaca a quel tempo divenne persino un personaggio in opere letterarie, ad esempio Il romanzo della volpe. Pertanto, i ricercatori suggeriscono che l'immagine di una lumaca come un terribile mostro fosse una sorta di allegoria l'armatura degli stessi cavalieri, i quali, dopo essersi incatenati dalla testa ai piedi nell'armatura, senza di essa al nemico sul campo di battaglia, uscì. Pertanto, l'illustrazione delle battaglie di un cavaliere e di una lumaca gigante era l'espressione di un atteggiamento beffardo nei confronti della codardia dei guerrieri medievali in armatura.

I cavalieri apparentemente invulnerabili erano spesso ridicolizzati da tali marginalia. /Foto: autogear.ru
I cavalieri apparentemente invulnerabili erano spesso ridicolizzati da tali marginalia. /Foto: autogear.ru

Un altro suggerimento insolito suggerisce che sotto forma di lumache in alcune di queste immagini potrebbero rappresentanti del popolo dei Longobardi, o Longobardi, famosi in tutta la comunità europea per i loro viltà. A quel tempo la storia conosceva già diversi esempi di quando i guerrieri longobardi fuggirono semplicemente dal campo di battaglia, ad esempio durante la battaglia con l'esercito di Carlo Magno.
Inoltre, principalmente queste persone nella vastità della Francia cacciavano l'usura, che era considerata un'occupazione molto vergognosa. E con ogni manifestazione di pericolo, i Longobardi si nascondevano in casa, come quelle lumache nel guscio. Un vivido esempio di ridicolizzare la codardia di queste persone è stato un popolare poema medievale dal titolo significativo “On longobarda e chiocciola”, che potrebbe diventare una delle fonti di comparsa dei marginalia con la trama della battaglia di un cavaliere e lumache.

I lombardi non erano piaciuti in Francia. /Foto: pinterest.com, diletant.media
I lombardi non erano piaciuti in Francia. /Foto: pinterest.com, diletant.media

Una versione meno popolare dell'aspetto della lumaca nelle immagini come nemico giurato era la loro notorietà tra la gente come nobile peste per l'agricoltura. Nel medioevo c'erano anche spesso prove di lumache, oltre a bruchi, scarafaggi e topi. Tuttavia, questa ipotesi non è in grado di spiegare perché sono i cavalieri, e non i contadini, a combattere le lumache giganti nelle immagini, perché molti ricercatori lo considerano improbabile.

Le lumache potrebbero essere combattute come contro i parassiti. / Foto: maximonline.ru
Le lumache potrebbero essere combattute come contro i parassiti. / Foto: maximonline.ru

Un'altra opzione, perché i disegni ai margini sembravano esattamente così, era l'affermazione che le lumache erano associate a rappresentanti della classe aristocratica. A molte persone sembravano tali molluschi, che fanno solo per tutta la vita che strisciano lentamente su per la scala della carriera, ingraziandosi i loro superiori per questo. Pertanto, si ritiene che con l'aiuto di tali immagini il modo di vivere degli aristocratici sia stato ridicolizzato.

>>>>Idee per la vita | NOVATE.RU<<<<

Gli autori degli aristocratici marginali non piacevano. /Foto: factroom.ru
Gli autori degli aristocratici marginali non piacevano. /Foto: factroom.ru

La lotta contro la lumaca ai margini è anche paragonata alla lotta senza fine dei cavalieri contro il peccato della lussuria. Infatti, a causa del fatto che il mollusco ha organi genitali sia maschili che femminili, era personificato nell'antichità con la lussuria fisica. Abbastanza vicino a quanto sopra è anche la versione che la lumaca nelle illustrazioni potrebbe personificare il marito cornuto. C'è anche un approccio più filosofico per spiegare la loro rappresentazione come mostri: erano associati al tempo inevitabilmente attuale in cui i cavalieri cercavano di combattere.

5 articoli imbarazzanti da acquistare nei negozi in epoca sovietica
Novate: idee per la vita 2 giorni fa
"Naso di luccio": perché era necessario nei carri armati IS-3 e perché non lo si fa nei moderni
Novate: idee per la vita 2 giorni fa
Tali immagini potrebbero anche essere amuleti di libri di vere lumache. /Foto: maximonline.ru
Tali immagini potrebbero anche essere amuleti di libri di vere lumache. /Foto: maximonline.ru

C'era un posto in una lunga serie di giustificazioni per il fenomeno dei marginali "lumaca" e uno puramente pratico. Quindi, si sa che nel medioevo il libro era un vero tesoro, e se ne prendevano cura come una pupilla d'occhio. Ma le lumache erano conosciute pesti dei manoscritti. Ecco perché le persone più superstiziose di quell'epoca potevano raffigurare scene di battaglie con loro ai margini delle pagine come una sorta di amuleto per il libro.

Vuoi saperne di più sulle informazioni popolari ma imprecise sull'armatura dei guerrieri medievali? Quindi leggi:
7 idee sbagliate scolastiche e miti schietti sull'armatura cavalleresca
Fonte:
https://novate.ru/blogs/050522/62902/