Perché i soldati sovietici hanno versato metà della polvere da sparo dalle cartucce

  • Dec 14, 2020
Perché i soldati sovietici hanno versato metà della polvere da sparo dalle cartucce
Perché i soldati sovietici hanno versato metà della polvere da sparo dalle cartucce

Hai mai sentito dire da vecchi compagni che i soldati sovietici hanno versato metà della polvere da sparo dalle cartucce? Quando e perché i combattenti lo hanno fatto? In effetti, tutto è abbastanza semplice. Ma non nel modo in cui la maggior parte delle persone si aspetta.

Ci sono tali voci. / Foto: Alexandra Blaginina.
Ci sono tali voci. / Foto: Alexandra Blaginina.

Su Internet circola attivamente una bicicletta che durante la guerra in Afghanistan i soldati sovietici avrebbero versato metà della polvere da sparo dalle cartucce con al fine di ridurre il rumore dello sparo e quindi compensare la mancanza di un silenziatore nell'arma. Forse da qualche parte c'era una volta qualcosa del genere. Anche se molto probabilmente questa bici (come tante altre) è nata secondo il principio "sento uno squillo, ma non so dove sia". Versare metà della polvere da sparo e la cartuccia AK sembra francamente dubbio ed ecco perché.

In effetti, non hanno fatto niente del genere. / Foto: twitter.com.

In primo luogo, manualmente, anche con alcuni strumenti di base, è estremamente difficile smontare una cartuccia per un'arma rigata. È ancora più difficile rimetterlo insieme. E, cosa più importante, anche se riesci a fare tutto quanto sopra, è garantito che le proprietà balistiche delle munizioni saranno violate, il che influenzerà negativamente l'efficienza di fuoco.

Smontare le cartucce non è una buona idea. / Foto: youtube.com.

In secondo luogo, ridurre la carica di polvere anche di 2 volte ridurrà logicamente della metà la quantità di gas in polvere e quindi il rumore dello sparo. Tuttavia, coloro che hanno sparato con un AK hanno sentito quanto sia forte lo sparo. Anche se riduci a metà il suo rumore, non sostituirà un silenziatore.

LEGGI ANCHE: Perché i militari bruciano granate F-1 in gran numero

PBS è già stato. / Foto: reibert.info.

In terzo luogo, la riduzione della carica di polvere influirà negativamente anche sulle qualità balistiche delle munizioni. Nel migliore dei casi, l'energia del proiettile scenderà semplicemente, il che significa che il raggio di volo sarà ridotto, l'effetto del colpo e l'effetto di arresto. Nel peggiore dei casi, la traiettoria di volo verrà interrotta. È probabile che ciò accada a causa del fatto che quando solo metà della polvere rimane nella custodia, brucerà in modo ancora meno efficiente. E la cosa più importante è che se c'è troppo poca polvere da sparo, il proiettile può generalmente rimanere nella canna! E questo è il vero fallimento dell'arma in una situazione di combattimento.

>>>>Idee per la vita | NOVATE.RU<<<<

Non solo nel GRU. / Foto: goodfon.ru.

In conclusione, resta da notare che i silenziatori nell'esercito sovietico erano e non solo in unità speciali del GRU. I dispositivi per il fuoco silenzioso erano disponibili dalle truppe da sbarco e dalle compagnie di ricognizione. Inoltre, l'una o l'altra arma, così come l'equipaggiamento dell'esercito, può essere attribuita, se necessario, a quasi tutte le unità.

Continuando l'argomento, leggi perché erano attaccati alla poppa del T-34 cilindri oblunghi.

Una fonte: https://novate.ru/blogs/080520/54445/