Miti sui fertilizzanti: ricerca americana

  • Jun 14, 2021

Linda Choker-Stone, assistente professore di scienze agrarie presso la Washington State University, ha rivoluzionato il concetto di fertilizzanti minerali. Sulla base della ricerca scientifica e della sua esperienza, ha sfatato molti miti associati all'alimentazione.

Fertilizzanti. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Fertilizzanti. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Fertilizzanti. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com

Consiglio di leggere: Frecce all'aglio: quando e come rimuoverle

Il fosforo influisce sulla formazione delle radici e l'azoto sulla crescita dei germogli shoot

Questa affermazione è diventata a lungo un assioma. Secondo lo scienziato, questa affermazione è nata a causa dell'uso del fosforo come fertilizzante nelle grandi aziende agricole.

Il fosforo viene facilmente lavato via, quindi la sua carenza viene reintegrata con un'abbondanza di fertilizzanti al fosforo.

Nei parchi le piante si trovano in condizioni stressanti di mancanza di umidità, aria sporca e mancanza di cure adeguate. L'eccesso di fosforo porta all'arrossamento delle foglie.

Le colture perenni hanno maggiori probabilità di soffrire di carenza di azoto.

L'eccesso di azoto non danneggia, ma il fosforo contribuisce allo sviluppo della clorosi ghiandolare a causa dell'assorbimento alterato di ferro e manganese. Inoltre, l'eccesso di fosforo distrugge la micorriza, una simbiosi di funghi e radici che aiuta nell'assorbimento dei minerali.

Meglio dare la preferenza alla concimazione azotata. Se questo non aiuta, spruzza la pianta prima di aggiungere fosforo al terreno: se le foglie sembrano più sane, sentiti libero di fertilizzare le radici.

Usa un pacciame naturale.

Il fosforo contribuisce al buon sviluppo delle rose

I fioristi raccomandano spesso di cospargere il terreno prima di piantare rose con un'enorme quantità di sostanze ausiliarie: fosfato, fosforite, triplo perfosfato. Quanto è giustificata questa quantità di chimica nel suolo?

Lo scienziato ha studiato attentamente tutti gli studi disponibili su questo tema e non ha trovato conferma dei benefici di una tale quantità di fertilizzanti al fosforo per le rose.

Rose. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Rose. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com

I fertilizzanti fosfatici uccidono i funghi necessari per lo sviluppo delle colture. Ciò porta a una diminuzione dell'attività biologica nel suolo e a frequenti malattie dei fiori.

Rinuncia a questo tipo di fertilizzante. Le rose raramente soffrono di una mancanza di fosforo, che è meglio sostituire con materia organica o fertilizzanti complessi.

La versatilità della farina d'ossa

Solo il letame bypassa la farina d'ossa in termini di frequenza d'uso. I suoi sostenitori affermano che riduce lo stress da trapianto, satura il terreno di calcio e fosforo.

L'elevata concentrazione delle suddette sostanze è pericolosa per il suolo. Le piante sono costrette a dedicare tutte le loro forze alla formazione delle radici.

La farina di ossa favorisce lo sviluppo radicale a scapito della parte aerea. La farina di ossa è tossica per i membri della famiglia delle proteine.

Fertilizzanti. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Fertilizzanti. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com

Scartare la farina di ossa. Se il terreno sembra essere gravemente carente di fosforo, si consiglia un'analisi della composizione del suolo. Se il livello di fosforo viene superato, è possibile interrompere l'applicazione di fertilizzanti contenenti fosforo o ripristinare l'equilibrio con ammonio, magnesio, ferro o solfato di zinco.

L'efficacia della medicazione fogliare

Molti giardinieri sostengono che il trattamento della parte fuori terra delle piante sia molto più efficace della fertilizzazione alla radice. Quanto è vero?

Le foglie sono davvero brave ad assorbire la fertilizzazione, ma questo non è un motivo per rinunciare alla fertilizzazione delle radici. La medicazione fogliare è adatta per testare le condizioni della pianta.

Alcune colture non accettano bene la fertilizzazione fogliare e questo può distruggerle. La concentrazione sbagliata della medicazione superiore può bruciare le foglie.

Efficienza di iniezione

Questo mito ha guadagnato popolarità in Occidente: la fertilizzazione locale fornisce nutrienti più velocemente.

L'iniezione dà davvero un risultato rapido, ma non risolve il problema a lungo termine.

Choker-Scott ha dimostrato che gli alberi fertilizzati in questo modo hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie. Inoltre, le iniezioni non sono sempre necessarie.

Prima di fare un'iniezione alla pianta, assicurati che le foglie, ad esempio, ingialliscano davvero per mancanza di sostanze e non a causa delle condizioni meteorologiche. Non è consigliabile iniettare nel tronco dell'albero. È meglio pacciamare i tronchi degli alberi per evitare di lavare via i minerali.

Sai quali fertilizzanti devi avere sempre a portata di mano?

Articolo originalee tanti altri materiali, che puoi trovare sul nostrosito web.

Leggi anche: Come seminare e coltivare correttamente le calendule