5 regole per un compostaggio di successo

  • Jun 14, 2021

Il compost è un ottimo fertilizzante che non solo arricchisce, ma struttura anche il terreno. E per prepararlo basta seguire cinque semplici regole.

Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com

Consiglio di leggere: Vetriolo di ferro: ha portato salute in giardino

1. Scegli le giuste materie prime per il compost

Affinché i rifiuti organici si decompongano correttamente, è necessario accumulare qualcosa che può essere compostato. Quindi, per un bidone del compost, un mucchio o una pila, sono accettabili quanto segue:

  • buccia e polpa di frutta;
  • erbacce eliminate;
  • erba secca, fieno o paglia;
  • le foglie dell'anno scorso;
  • cartone o carta;
  • stracci in tessuto di cotone o lino;
  • letame o escrementi di pollo;
  • piccoli frammenti di rami;
  • fondi di caffè;
  • tè per dormire (senza bustine di tè).

Cosa non si può aggiungere:

  • erbacce con semi maturi;
  • pezzi di carne o pesce, ossa (soprattutto bollite);
  • plastica;
  • polpa di arance, mandarini o pompelmi;
  • scorza di eventuali agrumi;
  • gusci di noci;
  • carbone e cenere dal carbone;
  • grossi rami o ritagli di tavole;
  • lettiera da una lettiera per gatti.

2. Il compost dovrebbe essere traballante

Tutte le materie prime per il compost sono divise in due gruppi:

  1. Materie prime di carbonio: rami, steli secchi, cartone, foglie.
  2. Materie prime azotate - erba tagliata, escrementi di pollo, pulizia della cucina.

Per un compostaggio uniforme, gli strati devono essere alternati. È bene utilizzare anche lo strato di humus del terreno come intercalare: è ricco di batteri che sono coinvolti nella decomposizione dei rifiuti.

Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com

Ciò è dovuto al fatto che i componenti azotati, in decomposizione, generano calore e i batteri hanno bisogno di ossigeno. E i componenti carboniosi hanno bisogno di azoto, ma contengono ossigeno. Di conseguenza, sovrapponendoli tra loro, è possibile ottenere una concentrazione ottimale di batteri in un mucchio o in una pila.

3. Agitazione regolare

Gli intercalari sono intercalari, ma per una consistenza ottimale e un processo di lavorazione sicuro, è necessario che le materie prime vengano miscelate dopo un po'. Inoltre, i batteri e i letami che trattano i rifiuti hanno bisogno di ossigeno. Pertanto, il substrato necessita di agitazione, durante la quale è saturo di aria. Ed è per questo che un mucchio, una scatola o un mucchio è molto meglio per il riciclaggio di una fossa di compostaggio. Esistono metodi per compostare il substrato senza accesso all'ossigeno, ma sono molto specifici e non sono adatti per ogni tipo di materia prima.

4. Umidità, ma non umido

Per la loro attività vitale, i batteri hanno bisogno di un substrato umido, ma materie prime troppo bagnate "diluiscono" gli enzimi, interrompendo il processo di compostaggio. Idealmente, è un substrato abbastanza umido, ma l'acqua appena sufficiente non gocciolerà da esso quando viene schiacciata a pugno. Se sono previste piogge prolungate, la scatola o il mucchio dovrebbero anche essere coperti con un foglio o ardesia.

5. Più piccolo è, meglio è

Più grandi sono i pezzi di materia prima messi nel cumulo di compost, più lentamente si decompongono. Ecco perché è consentito gettare piccoli ramoscelli nel compost, ma non è possibile perforare interi tronchi o un grosso pezzo di legno morto. Pertanto, quando si invia al compost di pulizia, steli di erba o qualcos'altro, assicurarsi che vengano tritati nel miglior modo possibile.

Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Compost. L'illustrazione per questo articolo è utilizzata con una licenza standard © ofazende.com
Se possibile, usa un trituratore da giardino per i detriti delle piante. Inoltre, se possibile, compost l'erba dopo il tosaerba, non il tagliabordi.

Conclusione

Tutte queste regole sono solo le basi. Il compostaggio ha i suoi trucchi che semplificano la vita al giardiniere e al giardiniere. Ma è sufficiente conoscere queste cinque regole per posare la pila giusta e ottenere un compost normale e di alta qualità in 1-2 stagioni.

Sai come fare un ottimo compost?

Articolo originalee tanti altri materiali, che puoi trovare sul nostrosito web.

Leggi anche: Come seminare e coltivare correttamente le calendule